“ Simbolico, immaginario, desiderio nel Finimondo di Signorelli: la rimozione rimossa di Freud ” di Guido Barlozzetti

guidobarlozzetti@tin.it

 

"Il meccanismo psichico della dimenticanza" suscita una domanda: chi rimuove cosa? Il Freud da scienziato positivista ricostruisce con l'esattezza di quel paradigma il processo linguistico e i contenuti puntuali che hanno alimentato la catena dello spostamento. Siamo sicuri che la concatenazione del significante coincida con la concatenazione del significato ricercata da Freud?

E se la rimozione fosse un'altra. E' incredibile che Freud mentre si affatica attorno al nome di Signorelli, dimentichi, anzi rimuova completamente l'affresco che pure ha davanti agli occhi, va da un'altra parte, non ne parla. Quando invece lì ci sta la stessa sostanza della sua catena logica Boltraffio, Botticelli, Bosnia Erzegovina: la morte, la sessualità, la colpa, la sublimazione, il Significante. Nel Giudizio Universale non siamo nell'immaginario, ma in una rappresentazione del simbolico. Rimuovendo, con la razionalità del dottore,  il nome, Freud ha rimosso il sogno più simbolico, la metafora dell'inconscio e del suo lavoro irrazionale.

 

  

Guido Barlozzetti

nato ad Orvieto vive e opera a Roma, ma non ha mai trascurato la sua città natale

(La tremenda ambascia. Nuova Biblioteca pubblica “Luigi Fumi”, Quaderno

n. 1.)

Laureato in Filosofia, ha insegnato Italiano, Latino, Storia e Filosofia. Ha tenuto corsi universitari sulla televisione, su Teorie e Tecniche della Comunicazione e Sociologia dei processi culturali.  Ha organizzato circuiti e manifestazioni di cinema (Festival Rosa a Gabicce). In  Rai Radiotelevisione italiana   è consulente, autore e conduttore  (“La raichevedrai”, “Palermitani”, “Assassine”, “Italia che vai”, “Unomattina”, “Aspettando Unomattina”, “Unomattina Caffè”). Giornalista e scrittore ha pubblicato libri sulla didattica del cinema, generi cinematografici e studio system (“ Il palinsesto.Testo,generi e apparati della televisione” Franco Angeli ed. 1986,  “La televisione presenta…la produzione cinematografica della Rai 1965-1975” (Marsilio,1988), “Eventi e riti della televisione/Dalla guerra del golfo alle Twin Towers” Franco Angeli ed.2002, “L’ombra di Don Giovanni” Rai Eri ed. 2012