“ S. Freud e Morfologia ” di Claudia Putz e Wilhelm Salber

salber@fami-koeln.de

Prof. Dr. Phil. Wilhelm Salber, nato il 1928 a Aachen, è stato 30 anni direttore dell’istituto psicologico dell’università di Colonia. Ha sviluppato il concetto della Psicologia Morfologica a seguito delle sue ricerche sulla realtà psichica e sulla storia della psicologia con specifico riferimento alla cultura nella storia della psicologia del quotidiano, dei mercati,della comunicazione nei media e nell’arte. Dopo la formazione psicoanalitica con un’ analisi con  Anna Freud  il Prof. Salber  ha sviluppato una forma di psicoterapia intensiva (Intensivbehandlung) che oggi continua a sperimentare nella Scuola da lui diretta di  Psicologia Morfologica. La Psicologia  Morfologica integra il pensiero di Freud con il pensiero di  Goethe al quale, come testimonia la stessa Anna Freud, Freud si riferiva cercando ispirazione  quando  affrontava grossi problemi.  Durante un seminario estivo dell’Università di Colonia a Orvieto il prof. Salber ha approfondito il valore e il significato di totalità paradossali dell’idea di morte e sessualità in Freud e nel Signorelli: un tema da approfondire nel progetto per un Accademia Wilhelm Salber  che oggi qui rappresento e che fa riferimento ai testi morfologici dello stesso Goethe che sono poco conosciuti all’estero.

 

 

 

Dr. Phil. Claudia C. Pütz (1968), assistente ricercatrice di Wilhelm Salber, rappresentante della “Wil­helm Salber Accademia a Orvieto” e consulente Intensivberaterin. puetz@fami-koeln.de